SICi - Area riservata

 



La Società Italiana di Citologia (SICi) è stata fondata il 4 aprile 1991 a Budrio- Bologna

1991-1997
PRESIDENTE: Massimo Confortini    
SEGRETARIO GENERALE: Luigi Roncone

1997-2001
PRESIDENTE: Pasquale Chieco    
SEGRETARIO GENERALE: Luigi Roncone

2001-2003
PRESIDENTE: Pasquale Chieco    
SEGRETARIO GENERALE: Patrizia Maioli

2003-2007
PRESIDENTE: Pasquale Chieco    
SEGRETARIO GENERALE: Patrizia Maioli

2007-2011
PRESIDENTE: Patrizia Maioli    
SEGRETARIO GENERALE: Dino Della Giustina

2011-2014
PRESIDENTE: Patrizia Maioli    
SEGRETARIO GENERALE: Dino Della Giustina

2015
PRESIDENTE: Antonella Pellegrini    
SEGRETARIO GENERALE: Prassede Foxi

 

Fino ai primi anni ‘70, più dell'80% di tutta la citologia preventivo-diagnostica si svolgeva al di fuori degli istituti e dei servizi di Anatomia Patologica: gli anatomopatologi italiani ritenevano la citologia una branca povera, e priva d’interesse, rispetto all'istopatologia. Il tardivo interesse degli anatomopatologi nei confronti della citologia creò un aspro conflitto tra professionisti. Infatti, una volta percepito che la citologia era una disciplina in pieno sviluppo e assai promettente, i colleghi anatomopatologi iniziarono una campagna molto insistente per inserire la citologia diagnostica come branca esclusiva della loro specialità, escludendo di fatto tutti gli altri professionisti che fino ad allora l'avevano portata avanti e sviluppata. La motivazione addotta era che la citologia richiedesse l'osservazione microscopica, ritenuta, del resto erroneamente e senza riferimenti normativi, di loro esclusiva competenza. Il conflitto è perdurato per più di due decenni.
La SICi nacque appunto per dare spazio, visibilità e rappresentanza a tutti i professionisti laureati che si occupavano di citologia nei suoi vari aspetti, facendosi più volte carico di numerose battaglie legali per conto di molti colleghi.

La Società ha sempre garantito risposte ai quesiti legislativi professionali.  
A tal proposito si ricorda:

  • la decisione TAR del Lazio 1240/88. Questa sentenza, che è stata confermata dal Consiglio di Stato in data 25 febbraio 1992, afferma che il Biologo è abilitato per legge ad eseguire analisi cito-istopatologiche in condizioni di parità con i Medici. La sentenza chiarisce in modo esplicito e preciso la differenza esistente tra "Diagnosi Clinica" e "Refertazione di Laboratorio" (TAR Lazio Decisione 1240/88)
  • la decisione del Consiglio di Stato n. 565/92, che stabilisce la piena assimilabilità di funzioni in campo cito-istopatologico tra Medici e Biologi (Decisione Consiglio Stato 565/92)
  • la lettera del Presidente dell'Ordine Nazionale dei Biologi all'Assessore alla Sanità della Campania, del giugno 1994. Con questa lettera l'Ordine prende posizione ufficiale sul fatto che i Biologi devono firmare i referti di Citodiagnostica (Lettera del Presidente dell'Ordine Nazionale dei Biologi)

La SICi ha avuto il merito di rendere meno conflittuali i rapporti tra le varie figure professionali, tanto che non sono mancate le occasioni di forte collaborazione come l'Organizzazione del Congresso Europeo di Citologia a Venezia nell'Ottobre 2006, che ha visto lavorare insieme SICi e SIAPEC.

La Società ha organizzato il suo primo Congresso Nazionale a Bologna nel 1992 e quindi ogni due anni in varie città Italiane: Firenze, Lanciano, Messina, Perugia, Ravenna, Roma, ecc. L’ultimo a Ottobre 2011 a Giardini Naxos.

La Società ha inoltre promosso in tutta Italia innumerevoli e molto qualificati Corsi professionali di citologia, tutti accreditati ECM (Educazione Continua in Medicina) a partire dal 2000. Questi corsi e tutorial hanno visto la partecipazione e l'apprezzamento di centinaia di professionisti. I corsi di base, impostati e diretti dalla Dott.ssa Gabriella Laudani, hanno permesso a molti giovani di accostarsi per la prima volta alla citologia e sono fin dall'inizio diventati dei classici del settore.

I membri della SICi hanno partecipato alla stesura di Documenti e Linee guida nazionali e regionali:

  • documento sull’applicazione di nuovi sistemi automatici nella fase preanalitica e di lettura della citologia cervicovaginale (Documento)
  • documento sull’automazione in citologia su strato sottile: controllo delle fasi operative (Documento)
  • tariffario Nazionale per le prestazioni di Citopatologia, definizione dei Requisiti Minimi per l'Accreditamento di un Laboratorio /Servizio/U.O. di Citodiagnostica (Documento)

Molti soci hanno intensamente lavorato alla costituzione del Gruppo Italiano per lo Screening del cervicocarcinoma (GISCi), prendendo parte ai Gruppi di lavoro e impegnandosi nella stesura di Documenti e Raccomandazioni. Alcuni di loro hanno anche fatto parte del Comitato di Coordinamento del GISCi in qualità di Segretario nazionale e/o di Coordinatore del Gruppo Test di I° livello.

La Società è affiliata alla European Federation of Cytological Societies (EFCS)  e alla Federazione Italiana delle Società Medico-Scientifiche (FISM).